Andrea Baioni's Blog

ICT, Web Marketing and Magic…

giugno 6th, 2017

Marketing Sensoriale a Las Vegas!

Web Marketing, by Andrea.

“Marketing sensoriale? Solo teoria… serve altro per vendere!”
Questa è l’affermazione che mi piace di più confutare e che risulta palesemente infondata non appena si ricordano alcune esperienze quotidiane che coinvolgono ciascuno  di noi:

  • la scelta dello shampoo in funzione del profumo (ottenuto chimicamente…)
  • la rassicurazione della funzionalità di un gioco avendolo toccato (grazie ad un packaging semi aperto)
  • l’acquisto di una mozzarella “genuina” (grazie al packaging bianco e liscio)
  • etc.

L’esperienza dell’acquisto passa prima di tutto attraverso i sensi e per questa ragione le aziende NON possono ignorare questa opportunità di coinvolgimento dei propri clienti o potenziali tali.

Un esempio di applicazione sistematica di Marketing Sensoriale è quella che ho potuto osservare ed analizzare a Las Vegas. Nella città del divertimento il turista/cliente viene sottoposto continuamente a stimoli sensoriali ed esperienziali. Ecco solo alcuni degli esempi possibili:

  • Ogni volta che si entra in un Hotel/Casino si viene accolti da un diverso profumo caratteristico (appositamente preparato e che i clienti si ricorderanno – vedi le recensioni su Trip Advisor dell’ Hotel MGM e articolo di prlog sull’Hotel Wynn). Questo, non solo rafforza l’identità dell’Hotel, ma lo fa preferire ad altri.
  • Le vincite alle slot machine sono accompagnate da un suono di monete che cadono (sovradimensionato rispetto alla vincita) anche se le slot ormai non restituisco più monete sonanti, ma un “silenzioso” tagliando. La sensazione di una vincita consistente ci soddisfa e ci fa continuare a giocare
  • L’Hotel Bellagio (quello della saga di Ocean/Clooney) ha fatto dello spettacolo delle fontane danzanti (giochi d’acqua a tempo di musica) il proprio biglietto da visita con il quale presentarsi, accogliere, attirare e far tornare i propri clienti.

Naturalmente le identità sensoriali dei vari Hotel/Casino è riportata anche sul web ed il navigatore riconosce e rivive l’esperienza sensoriale reale sul proprio monitor. Naturalmente questa azione è più difficile per l’olfatto (ma non impossibile), ma per vista e udito proprio l’Hotel Bellagio è un esempio di applicazione del Marketing Sensoriale sul web attraverso il sito e la pagina aziendale su Facebook in cui ha saputo tradurre l’esperienza dei sensi del reale in una esperienza sensoriale virtuale.

Se vuoi saperne di più Slide del Corso di Marketing Sensoriale

Be Sociable, Share!
Share

Back Top

Risposte a“Marketing Sensoriale a Las Vegas!”

Commenti (0) Trackbacks (0) Lascia un commento Trackback url
  1. Ancora nessun commento
  1. Ancora nessun trackback

Lascia un commento